Isolamento termico

Un obiettivo per tutte le stagioni. Scegliere finestre ad alte prestazioni è importante per il riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo degli ambienti, evitando dispersioni di calore dall’interno e infiltrazioni dall’esterno.

Cosa s’intende per isolamento termico di un edificio? Significa costruire, partendo da una progettazione razionale, un edificio che risponde bene in termini energetici, quindi non spreca enegia e mantiene costanti condizioni per cui è piacevole permanere all’interno di un ambiente.
L’evoluzione delle tecnologie, una diversa e più matura consapevolezza ambientale ed eco sostenibile che si pone come obiettivo quello della gestione corretta delle fonti energetiche, hanno portato a concepire edifici in cui gli elementi strutturali collaborano tra di loro. Una specie di scatola chiusa - non sigillata però - che deve poter respirare e reagire in modo proattivo ai cambiamenti climatici, soprattutto stagionali, e delle temperature. Basti pensare che attraverso le superfici vetrate si disperde il 22% di energia impiegata nelle abitazioni.
Se finestre, pareti a cappotto, solaio e tetto funzionano insieme e bene, si otterranno molti vantaggi in termini di salubrità (poiché si previene la formazione di condensa e muffe) e non trascurabili risparmi in bolletta alle voci “riscaldamento” e “condizionamento”.
È chiaro che un edificio con queste caratteristiche ha maggior valore commerciale e, da quando sono stati introdotti gli obblighi di certificazione energetica, i requisiti descritti sono praticamente indispensabili.
Le finestre sono un punto chiave per la dispersione del calore: telaio, guarnizioni e vetri sono un “sistema nel sistema”.
La maggiore dispersione avviene non attraverso gli spifferi d’aria, come comunemente si crede (e che anzi sono utili se non eccessivi), ma dalla trasmissione del calore attraverso il vetro. Da qui l’opportunità, come fa Radici®, di scegliere vetri a bassa trasmittanza termica (indicata dal parametro Uw) che lasciano passare lo spettro della radiazione solare a frequenze alte e impediscono invece il passaggio degli infrarossi a frequenze basse.
Radici® fa ancora di più per abbattere i valori di trasmittanza: nelle vetrocamere utilizza i sistemi di canaline a bordo caldo, denominate warm edge.
Le vetrate con questa tipologia di canalina si ottengono assemblando materiali altamente isolanti che hanno il pregio di ridurre notevolmente l’effetto del bordo freddo e la formazione di condensa sui bordi dei vetri e delle finestre.
Altri importanti vantaggi che si ottengono con questo sistema sono la bassa conduttività di calore con un’ottima capacità isolante, il miglioramento dei valori Uw rispetto ai sistemi tradizionali e la riduzione della circolazione dell’aria vicino alla finestra.
Per il benessere di tutti, pensando anche al risparmio.

warm-edge.png

Sistema di canalina warm edge.